My Cart
0.00 

Opportunità per Enti e Istituzioni

Il progetto Agricoltura Sociale Lombardia opera in campo agricolo mirando all’inclusione socio-lavorativa di soggetti disabili o in condizione di disagio sociale. Affonda dunque le proprie radici nel territorio, nella sua cultura, nella sua economia e nelle sue relazioni sociali e istituzionali.

Per la natura sempre integrata delle proprie attività, che compongono il lavoro sociale e il lavoro agricolo sia nella generazione concomitante di prodotti e di servizi attraverso modelli organizzativi originali sia nella costante salvaguardia di delicati equilibri tra funzione sociale e funzione economica, le realtà che articolano la rete operativa del progetto sperimentano inoltre concretamente, nella propria quotidianità, le potenzialità:

  • del dialogo tra professioni e saperi diversi, in un processo reciprocamente fecondo di scambio di competenze e di elaborazione di nuove competenze,
  • di una relazione costruttiva e co-istitutiva con le istituzioni del territorio che intreccia saldamente nell’operatività obiettivi propri a settori diversi delle politiche territoriali (ambientali, produttive, del lavoro, del welfare)
  • della realizzazione di progetti congiunti, capaci di far dialogare proficuamente tali saperi e di realizzare obiettivi concreti.

Rete Agricoltura Sociale Lombardia offre pertanto diverse Opportunità per Enti e Istituzioni, in particolare:

  • comunicare con i privati e il terzo settore, al fine di integrare politiche sociali e di sviluppo territoriale (Piano di Sviluppo Rurale, Fondo Sociale Europeo, Piani di Zona…) in una prospettiva di reciproca valorizzazione e potenziamento, convogliando risorse pubbliche in progetti replicabili;
  • favorire il dialogo e la co-progettazione tra servizi sociali e realtà economiche, al fine di massimizzare l’impatto delle risorse economiche esistenti incentivando l’inserimento lavorativo di soggetti con disabilità o in situazioni di difficoltà;
  • mettere in moto e sostenere processi partecipativi che interrogano e interpretano la connessione con il territorio, con le sue criticità e con i suoi bisogni quotidiani della comunità;
  • attivare processi di sensibilizzazione del territorio in merito alle politiche ambientali e di inclusione sociale.