My Cart
0.00 

Opportunità per imprese agricole e terzo settore

La rete Agricoltura Sociale Lombardia rappresenta per tutte le realtà che ne fanno e che ne faranno parte l’opportunità di un confronto e di un incontro da cui sviluppare iniziative comuni, nuovi progetti, economie di scopo e di scala, iniziative di comunicazione sociale e di impresa.

Consente, inoltre, di:

  • rendere visibile l’esperienza specifica di ciascuna realtà, supportandone le attività commerciali, i rapporti istituzionali e le relazioni con il territorio;
  • mettere a sistema competenze sociali e tecnico-agricole e favorirne la condivisione, a partire dalla specificità delle singole storie e dei singoli percorsi delle realtà che ne fanno parte;
  • innescare processi evolutivi che massimizzino il valore dell’azione sociale ed economica delle realtà coinvolte, sviluppando sia la consistenza sociale delle imprese agricole e la loro capacità di accompagnare l’inclusione socio-lavorativa di persone disabili o in condizione di disagio sociale, sia la sostenibilità economica delle cooperative o dei progetti sociali, ponendoli in condizione di confrontarsi da protagonisti con il mercato.

La Rete Agricoltura Sociale Lombardia rappresenta dunque l’opportunità per imprese agricole e terzo settore di trovare sostegno, accompagnamento, confronto e condivisione:

  • da parte di un’impresa agricola, per avviare o sviluppare la propria attività ampliandola, coerentemente con il concetto di multifunzione definito dalla Politica Agricola Comunitaria, con l’inclusione socio-lavorativa di soggetti socialmente fragili. Aprirsi a persone con disabilità o in situazioni di difficoltà, consentire loro di svolgere un’esperienza formativa che può evolversi in assunzione significa per l’azienda acquistare reputazione positiva e unvalore aggiunto sul territorio;
  • da parte di una realtà del terzo settore, per sperimentare il lavoro agricolo come medium del proprio intervento educativo o terapeutico o per incrementare il valore e l’impatto della propria azione sulle opportunità di inclusione socio-lavorativa dei propri utenti. Impegnarli in attività di orientamento o formazione esperienziale in agricoltura significa consentire loro di strutturare e corroborare un repertorio di qualità intellettive basilari oltre che di attitudini e di abilità socializzanti, cooperative e risolutive di problemi sia di ordine pratico, sia di livello più complesso di difficoltà. Significa, non di meno, incrementare la loro autostima, imparando nel contempo ad amare il proprio lavoro e i suoi risultati concreti. Significa, dunque, rafforzare i loro profili lavorativi attraverso la costruzione e il consolidamento di competenze di base e trasversali utili in qualsiasi contesto e aumentare di conseguenza le loro concrete possibilità e capacita di sostenere il lavoro con successo.